Diversificare i rischi di impresa

Il rischio di impresa costituisce una componente dell’impresa stessa perché ne domina tutta la vita, in ogni sua fase, ed è dovuto a variabili non sempre prevedibili come:

  • il costo del lavoro, delle materie prime e dello sviluppo tecnologico
  • il comportamento dei clienti
  • l’avanzata delle imprese concorrenti
  • le norme e il regime fiscale

A queste circostanze non controllabili – ma note all’imprenditore che, infatti, sa di doverle gestire – si è aggiunta la pandemia del COVID-19. Un “fantastico regalo” del 2020 con cui, probabilmente, dovremo convivere fino a fine 2021. Inoltre, si ipotizza che in futuro ci saranno altri cicli epidemici altrettanto gravi, vista la società sempre più globalizzata.

Ma torniamo a noi.

Come fortificare il piano di sviluppo della propria azienda per fare fronte al rischio d’impresa, oggi più che mai incombente? Per capire ciò dobbiamo fare un passo indietro e ricordare le due modalità che un piano di sviluppo imprenditoriale può seguire:

  • la CONCENTRAZIONE: l’impresa aumenta gli investimenti in un solo settore di attività, giudicato attraente;
  • la DIVERSIFICAZIONE: l’impresa entra in una nuova unità di business o in un nuovo settore di attività.

A nostro parere, concentrarsi su un unico settore può essere causa di gravi perdite, visto il notevole aumento del rischio d’impresa, evidenziato ancora di più adesso dalla crisi COVID-19.

Prendiamo esempio dal mondo della finanza dove uno dei cardini è: ridurre il rischio per salvaguardare l’investimento. In altri termini, investire in più strumenti finanziari che sono differenziati per settori e Paesi diversi.

Perché abbiamo preso a paragone il mondo della finanza?

Perché la stessa strategia si può applicare all’impresa che, diversificando la produzione, può “spalmare” i rischi su più prodotti o settori.

Ci spieghiamo meglio. Quando diminuiscono le opportunità di mercato nel business in cui l’impresa opera, oppure calano le vendite, l’imprenditore spesso accetta la riduzione del volume di affari e di conseguenza, è costretto a ridurre i costi. Come?

Purtroppo attraverso licenziamenti o dismissione di beni, oppure, in casi estremi, cedendo o cessando l’attività.

Quali sono le strategie possibili per prevenire i rischi ed evitare di ritrovarsi nell’infelice situazione dell’imprenditore appena descritto?

Principalmente due:

  • DIVERSIFICARE la produzione/offerta in business correlati, sfruttando le corrispondenze strategiche fra i diversi business;
  • DIVERSIFICARE in business non correlati, ossia entrare in nuovi settori di attività diversi da quelli in cui si opera.
Photo by Walter Otto on Unsplash

Per adottare una strategia di diversificazione sono da prendere in considerazione 3 fattori:

  • Il nuovo settore deve garantire una maggiore redditività rispetto al business attuale, per via del capitale appena investito;
  • I costi di entrata nel nuovo business non devono essere così elevati da impedire una buona redditività;
  • Better-off test: il nuovo settore deve potenzialmente apportare miglioramenti anche nel business esistente (grazie alle sinergie).

È possibile adottare una strategia di diversificazione in 4 diversi modi:

1) Acquisizione

Rappresenta il metodo più comune e più rapido rispetto ad avviare un’attività ex novo.

PRO: Si evitano una serie di difficoltà che si presentano all’ingresso nel nuovo settore, come la necessità di creare know-how tecnologico oppure di fare ingenti investimenti pubblicitari.
CONTRO: Può essere un modo molto dispendioso di entrare in nuovo mercato, nel momento in cui il valore creato dall’acquisizione si rivela inferiore allo sforzo economico impiegato per ottenerlo.

2) Sviluppo interno

L’azienda deve sviluppare risorse che in precedenza non possedeva.

PRO: Lo sviluppo interno è meno costoso di un’acquisizione.
CONTRO: Richiede tempi lunghi ed è più complesso di un’acquisizione: bisogna affrontare le suddette difficoltà che si hanno entrando in un nuovo settore e bisogna sostenere grossi investimenti.

3) Joint venture

Si crea una nuova entità societaria di proprietà di due o più imprese.

PRO: Queste imprese, attraverso un accordo, mirano allo sfruttamento di un’opportunità di business vantaggiosa per tutte le parti coinvolte. La celebre soluzione win-win.
CONTRO: Possibili disaccordi che si presentano tra i soci.

4) AFFIDARSI AD UN PARTNER/FORNITORE

Affidare alcuni tipi di produzione ad un partner che abbia già le competenze necessarie per farlo e si trova in un Paese che deve sostenere costi di produzione inferiori.

Quest’ultimo caso è, a nostro avviso, la strategia di diversificazione più interessante perché:

  • l’investimento iniziale è ridotto
  • non bisogna sviluppare il know-how
  • il costo finale del prodotto diventa più competitivo
Photo by Branimir Balogović on Unsplash

Con questo per oggi è tutto. Ma prima di lasciarti vogliamo farti una domanda:

Stai pianificando di far evolvere la tua azienda adottando una strategia di diversificazione?

Se la tua risposta è sì, allora Alba Services è lo studio di consulenza che fa per te. Possiamo spiegarti in maniera semplice ed esaustiva quali passi devi compiere per adottare la quarta strategia di diversificazione che abbiamo appena nominato: affidare ad un partner o fornitore la realizzazione del tuo nuovo prodotto.


CONTATTACI

Alba Services è uno studio di consulenza specializzato in soluzioni per ridurre i costi di produzione. Siamo il punto di riferimento per chi vuole intraprendere e creare valore con la Tunisia.

Sei un imprenditore o un professionista interessato a conoscere le opportunità che il Paese dei gelsomini ha in serbo per te?

Compila il modulo qui sotto per contattarci e prenotare la tua ALBA-SESSION | consulenza online di 60 minuti, gratuita e senza impegno. Sarai ricontattato dal nostro team nel giro di 48 ore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...